Un pomeriggio alla Città dei Ragazzi

Oggi pomeriggio sono stato nella splendida “Città dei Ragazzi”, a poche centinaia di metri dal Consiglio regionale, a parlare di rapporti tra generazioni, di inclusione sociale, di cultura dell’apertura contrapposta ai racconti dell’odio, di scontro e di ascolto, di “fortini” e di come uscirne (insomma, a parlare di politica) nell’ambito del “Global compact on education”.
Ringrazio Andrea Zampetti per l’invito e per la bella occasione di dibattito.

CONDIVIDI L'ARTICOLO

RESTA IN CONTATTO PER AGGIORNAMENTI




    Dichiaro di accettare l'informativa privacy

    Commenta

    Seguimi

    Resta in contatto




      Dichiaro di accettare l'informativa privacy

      ajax-loader