Rebibbia femminile: visita del 24 giugno 2020

7 Luglio 2020
Posted in Carcere
7 Luglio 2020 alessandro

La casa circondariale di Rebibbia femminile ospita al momento 317 detenute. La struttura è composta dal reparto Camerotti (circondariale), dal reparto Cellulare (reclusione), dalla sezione per detenute lavoranti ex articolo 21 o semilibere, dalla sezione zeta per collaboratrici di giustizia, dall’alta sicurezza e dal reparto nido per detenute madri con figli fino a 3 anni e che attualmente ospita cinque bambini.
L’istituto nel suo complesso, dal punto di vista strutturale, presente diverse criticità.
In generale le sezioni comuni sono organizzate su tre piani, con le stanze detentive che affacciano su ballatoi a vista. L’aspetto più critico è rappresentato da una sezione con stanze singole in cui il bagno è separato dallo spazio restante solo da un pannello divisorio.
Sono presenti una sartoria e una lavanderia interna, in cui lavorano le detenute, che forniscono servizi a tutte le carceri dii Roma e ad alcuni istituti penitenziari del paese.
La sezione nido ha invece stanze recentemente ristrutturate, con arredi nuovi e giochi per i bambini nell’area verde esterna. Nonostante il luogo sia più ospitale rispetto al resto dell’istituto il problema dei bambini in carcere si conferma un aspetto drammatico della legislazione italiana, su cui sarebbe necessario e urgente intervenire quanto prima.
A questo proposito va sottolineato che in un’area esterna rispetto alla struttura principale è in fase finale di costruzione l’Istituto di custodia attenuata per detenute madri con i propri figli (ICAM) che può ospitare detenute madri con figli fino a sei anni.
Sebbene anche in questo caso la struttura presenti caratteristiche diverse dalle strutture detentive classiche e più simili ad appartamenti, si tratta comunque di luoghi di reclusione, mentre sarebbe preferibile pensare allo sviluppo di case protette, come la Casa di Leda, che ospita utenti in pena alternativa alla detenzione o agli arresti domiciliari con i loro figli, accompagnati in un percorso educativo.

DATI RILEVATI

Popolazione carceraria

Capienza regolamentare: 268
Capienza tollerata: 375
Detenute: 317 donne
di cui in alta sicurezza: 16
di cui in attesa di giudizio: 133 (80 imputati, 27 appellanti, 26 ricorrenti)
Detenute straniere: 120
Bambini detenuti con la madre: 5

Polizia penitenziaria

Polizia penitenziaria

Pianta organica: 228
Assegnati: 228
Effettivi in servizio: 201

Educatori

Educatori

Pianta organica: 7
Assegnati: 6
Effettivi in servizio: 6
Mediatori culturali: 1
Lingue parlate: inglese

Psicologi

Psicologi

Pianta organica: 3
Assegnati: 1 + 2 esperti ex art. 80
Effettivi in servizio: 1 + 2 esperti ex art. 80

Psichiatri

Psichiatri

Pianta organica: 0
Assegnati: 0
Effettivi in servizio: 0

Detenute lavoranti

Detenute lavoranti

Dipendenti dell’amministrazione penitenziaria: 129
Lavoranti in carcere per conto di cooperative e imprese: 10
Semilibere alle dipendenze di datori di lavoro esterni: 3

Colloqui

Colloqui

Colloqui mensili: da 6 a 10
Telefonate mensili: da 6 a 10
Videochiamate mensili: da 6 a 10

Sezioni precauzionali

Sezioni precauzionali

Non presenti

Percorsi specifici per tipologia di reato

Percorsi specifici per tipologia di reato

Percorsi di trattamento psicologico e psichiatrico

RESTA IN CONTATTO

, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *