NUOVA LEGGE EUROPEA

In qualità di Presidente della II Commissione “Affari europei e internazionali, cooperazione tra i popoli” ho proposto una legge che modifica la precedente normativa in materia di partecipazione della Regione Lazio al processo di formazione e di attuazione del diritto e delle politiche dell’Unione europea, approvata lo scorso febbraio dal Consiglio regionale. Fin troppo spesso le persone percepiscono l’Unione come un’entità astratta, lontana dalle loro necessità e dai loro bisogni: questa legge ha l’obiettivo di avvicinare i cittadini del Lazio all’Europa, facendo sì che il Consiglio regionale acquisisca protagonismo e centralità nei rapporti della Regione con l’Unione europea, sia nella fase ascendente sia nella fase discendente. Le modifiche apportate alla legge individuano strumenti per coinvolgere i cittadini, affinché prendano conoscenza delle opportunità e dei diritti che l’appartenenza all’Unione europea attribuisce: l’introduzione di un nuovo titolo dedicato al sostegno della promozione della conoscenza, delle politiche e delle attività dell’Unione europea, della storia dell’integrazione europea, dei diritti e dei doveri derivanti dall’essere cittadini europei, va proprio in questa direzione. La nuova legge è uno strumento fondamentale per fare in modo che il Lazio sia una regione sempre più europea: l’istituzione della “settimana della cultura europea”, che ha avuto luogo quest’anno per la prima volta dal 9 al 16 maggio, va proprio in questa direzione.

RESTA IN CONTATTO