CategoriaNumeri

AGGIORNAMENTO COVID DEL 15 NOVEMBRE

A

In estrema sintesi: negli ultimi giorni la media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese sembra crescere più lentamente, come si vede nel grafico che segue, in cui la pendenza dalla curva appare meno “ripida” di prima: E’ una valutazione da prendere con le molle, visto che l’affidabilità dei sistemi di tracciamento è andata a farsi benedire in...

AGGIORNAMENTO COVID DEL 6 NOVEMBRE

A

La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese arriva al 25,48% contro il 24,82% di ieri, con un valore secco giornaliero (record) del 28,09% (male) e una crescita che prosegue con un ritmo un tantino (ma sempre non abbastanza) ridotto rispetto a quello di qualche giorno fa (negli ultimi 7 giorni 22,15% – 22,79% – 23,19% – 23,85% – 24,36%...

AGGIORNAMENTO COVID DEL 5 NOVEMBRE

A

La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese arriva al 24,82% contro il 24,36% di ieri, con un valore secco giornaliero del 25,65% che torna in linea con quello dell’altroieri dopo un giorno di vistoso calo (male) e una crescita che prosegue con un ritmo un tantino “ridotto” rispetto a quello di qualche giorno fa (negli ultimi 7 giorni 21,22%...

AGGIORNAMENTO COVID DEL 4 NOVEMBRE

A

La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese arriva al 24,36% contro il 23,85% di ieri, con un valore secco giornaliero del 23,95% che è il più basso degli ultimi 6 giorni (bene) e una crescita che prosegue, ma pare rallentare di ritmo (negli ultimi 7 giorni 20,07% – 21,22% – 22,15% – 22,79% – 23,19% – 23,85% – 24,36%). Insomma...

AGGIORNAMENTO COVID DEL 3 NOVEMBRE

A

La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese arriva al 23,85% contro il 23,19% di ieri, con un valore secco giornaliero (leggermente superiore a quello di ieri) del 25,69% e una crescita che prosegue, oggi a un ritmo superiore a quello di ieri ma comunque inferiore rispetto ai giorni precedenti (negli ultimi 7 giorni 18,99% – 20,07% – 21,22% –...

AGGIORNAMENTO COVID DEL 2 NOVEMBRE

A

La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese arriva al 23,19% contro il 22,79% di ieri, con un valore secco giornaliero (leggermente inferiore a quello di ieri) del 25,38% e una crescita che prosegue, ma a quanto pare pare con un tasso inferiore rispetto ai giorni precedenti (negli ultimi 7 giorni 18,04% – 18,99% – 20,07% – 21,22% – 22,15%...

AGGIORNAMENTO COVID DEL 1° NOVEMBRE

A

La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese arriva al 22,79% contro il 22,15% di ieri, con un valore secco giornaliero (record) del 25,46% (oggi, nel paese, più di un testato su quattro è positivo) e una crescita che prosegue, anche se in media settimanale a un tasso leggermente inferiore rispetto ai giorni precedenti (negli ultimi 7 giorni 16,94% – 18,04%...

AGGIORNAMENTO COVID DEL 31 OTTOBRE

A

La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese arriva al 22,15% contro il 21,22% di ieri, con un valore secco giornaliero (record, ma superiore di pochissimo rispetto a quello di ieri) del 24,01% (ergo: anche oggi, nel paese, quasi un testato su quattro è positivo) e una crescita che non accenna a rallentare (negli ultimi 7 giorni 16,14% – 16,94% –...

AGGIORNAMENTO COVID DEL 30 OTTOBRE

A

La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e soggetti testati nel paese arriva al 21,22% contro il 20,07% di ieri, con un valore secco giornaliero (record, di nuovo) del 23,96% (non so se mi spiego: significa che in tutto il paese quasi un testato su quattro è positivo) e una crescita che non accenna a rallentare (negli ultimi 7 giorni 14,90% – 16,14% – 16,94% – 18,04%...

LI SENTI ANCORA, CLARICE?

L

Conosciamo bene la scena, avendola vista in decine di film, telefilm e serie tv: il serial killer telefona alla stazione di polizia per rivelare ai detective dove potranno trovare la sua nuova vittima, e a quello che risponde viene raccomandato di tenerlo al telefono e farlo parlare il più possibile, in modo da poter rintracciare la chiamata, risalire al suo telefono e catturarlo. In italiano...

Seguimi

Resta in contatto