AGGIORNAMENTO EPIDEMIA E VACCINI DEL 23 GENNAIO

1. EPIDEMIALa media mobile a 7 giorni dei nuovi casi diminuisce per il dodicesimo giorno consecutivo (dai 17.540 dell’11 gennaio ai 12.350 di oggi): si tratta del valore più basso (nientepopodimeno che) dal 22 ottobre.La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e tamponi (soltanto) molecolari diminuisce anch’essa per il dodicesimo giorno consecutivo (dal 12,54% dell’11 gennaio all’8,83% di oggi): si tratta del valore più basso (ri-nientepopodimeno che) dal 23 ottobre.La media settimanale del rapporto tra nuovi casi e totale dei tamponi (antigenici+molecolari) è anch’essa in calo e si attesta sul 5,02%. Il saldo netto dei ricoveri ordinari continua a scendere, anche se di poco: le 21.403 unità di oggi sono il valore più basso dal 2 novembre scorso.Il saldo netto dei ricoveri in terapia intensiva continua a scendere, anche se di poco: le 2.386 unità di oggi sono il numero più basso dal 4 novembre scorso.Il totale degli attuali positivi scende per il tredicesimo giorno consecutivo (dai 579.932 del 10 gennaio ai 498.834 di oggi), e si tratta del valore più basso dal 5 novembre scorso. I decessi continuano a essere sostanzialmente stazionari, con una media mobile a 7 giorni che è inchiodata tra i 478 e i 480 ormai da una settimana.Senza illuderci (ma ormai lo diciamo da tempo), i numeri dell’epidemia continuano a decrescere, sia pure a un ritmo molto lento. Speriamo che vadano avanti così anche nei prossimo giorni.2. VACCINIAl 23 gennaio risultano consegnate 1.853.475 dosi di vaccino, di cui 1.806.675 Pfizer-Biontech e 46.800 Moderna. Le punture effettuate sono 1.331.045, pari al 71,81% delle dosi consegnate (non considerando la dose in più ricavabile da ciascuna fiala del vaccino Pfizer-Biontech). Poiché risulta che a 61.882 persone è stato somministrato anche il richiamo, le persone a cui è stata somministrata solo la prima dose sono 1.331.045 – (61.882 x 2) = 1.208.281: perciò a due italiani su cento è stata somministrata solo la prima dose, mentre la vaccinazione completa è stata fatta a circa un italiano ogni mille.Insomma, per ora si va lenti (soprattutto a causa delle forniture) e occorrerebbe velocizzare. Parecchio.

Commenti

CONDIVIDI L'ARTICOLO

RESTA IN CONTATTO PER AGGIORNAMENTI




    Dichiaro di accettare l'informativa privacy

    Commenta

    Seguimi

    Resta in contatto




      Dichiaro di accettare l'informativa privacy

      ajax-loader